Editoriale

   
di Sandro Angelini
 



Istruzione e coscienza: a scuola senza stress.

Funziona. Parola di David Lynch

 

L’eclettico regista statunitense David Lynch (sceneggiatore, pittore, musicista e produttore cinematografico), ha creato una fondazione che ha lo scopo di divulgare la pratica della meditazione trascendentale ai giovani, direttamente nelle scuole. Il programma si chiama “Scuola senza stress” che prevede l’inserimento di due momenti di pratica nella giornata scolastica e si propone come un valido metodo per sviluppare a pieno il potenziale dei ragazzi e degli insegnanti coinvolti, uniti nella pratica. Diverse scuole americane pubbliche e private hanno aderito all’iniziativa e i risultati non si sono fatti attendere. David Lynch è stato recentemente nel nostro paese e ha visitato una scuola romana, l’ Istituto Edmondo De Amicis dove, grazie al forte sostegno della Dirigente dell’istituto  prof. Maria Lucia Sciuto, ha dato il via al suo programma d’insegnamento e pratica con risultati sorprendenti.
L’iniziativa vede coinvolti oltre un centinaio di studenti insieme a 15 insegnanti. In uno speciale del Tg2 andato in onda a notte fonda ... sono stati intervistati insegnanti e studenti della scuola romana coinvolti nell’iniziativa: nelle parole e negli sguardi di ognuno trasudavano gioia e anche un po' stupore.

Da tempo studi e risultati danno ragione a Mr. Lynch:
tra i principali benefici ci sono la riduzione dei disturbi legati allo stress,
l’aumento del rendimento scolastico, una maggiore capacità di apprendimento e attenzione e persino la riduzione di uso di alcool e droghe, vera piaga giovanile della società contemporanea. Il miglioramento dei rapporti umani all’interno dell’istituto Edmondo De Amicis, descritto dagli insegnanti, ha fatto da controcanto a quello descritto dai ragazzi all’interno delle loro rispettive famiglie. Un vero successo.In una società dove lo stress, la paura e la violenza sembrano dominare, la serenità
e la coscienza che dona la pratica quotidiana della meditazione, non può più essere considerata un beneficio aggiunto ma bensì una vera e propria necessità per ragazzi e adulti.


“Se nessuno comincia  a creare Armonia,
non riusciremo a far nascere
nessuna sanità mentale in questo mondo.
Qualcuno deve piantare il seme perché la salute sbocci su questa terra.”


C. Trungpa Rinpoche

 


Ma cos’è la meditazione trascendentale?

È un’antica tecnica meditativa, piacevole e facile da essere alla portata di tutti,
non richiede concentrazione, sforzo o suggestione; si basa sulla ripetizione per alcuni minuti, due volte al giorno, di un mantra, che secondo l'insegnamento del Maestro, permetterebbe alla mente di raggiungere uno stato naturale di "consapevolezza senza oggetto" o "assenza pensieri" chiamato trascendenza. Il fondatore del movimento di Meditazione Trascendentale (MT) si chiama Maharishi Mahesh (morto nel febbraio 2008), indiano e allievo di Swami Brahmananda Sarasvati.

 


 
   
 
e-mail: Info@nonso.it - webmaster: Astor Informatica