Maestro Zen

 

 

Controllare le nostre paure

 

Il concetto di controllo può essere pericoloso e molto fuorviante perché presuppone
che vi siano due parti distinte in contrasto: una che vuole controllare e l’altra che non vuole essere controllata. In realtà sono entrambe la stessa cosa:
la prima è la manifestazione del disagio e la seconda è la paura di perdere il controllo.

Con la meditazione impari che la parte reale, il tuo vero Sé è una presenza silente e vuole emergere attraverso queste paure. Quando sei spaventato la tua attenzione è al massimo, invece di fuggire o reprimerla esiste una via che solo attraverso la meditazione puoi imparare a metterla in pratica. Perdere il controllo coscientemente con le meditazioni catartiche può davvero essere un’ottima esperienza per chi soffre di ansia e si sente bloccato, una volta liberata la “tigre” ci si può sedere per lasciar emergere l’osservatore:
la presenza silente ed eterna che ogni anima racchiude.

 

 


>>> Torna alla pagina precedente <<<

 
 
  e-mail: Info@nonso.it - webmaster: Astor Informatica