Maestro Zen


La zattera

"La dottrina è come una zattera che vi serve ad attraversare un fiume.
Una volta giunti alla sponda opposta lasciatela andare."

Budda



In questo insegnamento il Budda parla della sua stessa dottrina
e di tutte le dottrine. Se pretendiamo di approdare ad una verità rivelata
o a un insegnamento dogmatico, finiamo per rimanerci incastrati.
"Rimaniamo nella zattera senza mai arrivare alla sponda opposta."
La dottrina può essere vissuta come verità rivelata e assoluta,
trasformandola in prigione, oppure come semplice mezzo, utile espediente
per risvegliare la nostra consapevolezza.

L'attaccamento è la principale deviazione umana
dobbiamo quindi comprendere profondamente
che l'insegnamento è solo un mezzo e che noi siamo il fine.

Solo la pratica costante e l'esperienza diretta
possono condurci alla realizzazione del nostro Sè;
certamente non la semplice conoscenza dogmatica.

Percorrendo il sentiero della Via senza il peso del mezzo che ci ha condotto fin là
si realizza la vera conoscenza.

 

"Benchè la polvere d'oro sia preziosa, quando entra nell'occhio ostacola la vista."

(proverbio Zen)


Ven. Geshe Gedun Tharchin e M. Sandro Angelini
Il Ven. Lama Geshe G. Tarchin e Sandro

 


>>> Torna alla pagina precedente <<<

 
 
e-mail: Info@nonso.it - webmaster: Astor Informatica