Maestro Zen


LEZIONI DI DHARMA
Logica e intuizione



Sua Santità il Dalai Lama spiega come, secondo il buddismo tibetano, la vera comprensione della realtà (chiara visione) non può prescindere dall’ intuizione: il solo ragionamento non interiorizza la comprensione. Partendo dal fatto che la realtà che ci circonda e noi stessi non siamo ciò che “sentiamo” essere, si snoda un percorso di studio che non è semplicemente apprendimento di nuovi concetti ma bensì un’esperienza.
Per uno studio e una comprensione effettiva occorre una mente stabilizzata e tranquilla, priva di tensioni e attraverso questo stato l’intuizione, quella vera, è liberata, può fluire liberamente.

“Poiché accettare le apparenze come verità è il vero problema fondamentale, l’antitodo è arrivare a capire la falsità delle apparenze attraverso la logica. Se non hai una comprensione intuitiva del modo in cui tu e tutte le cose siete effettivamente, non puoi riconoscere e rimuovere gli ostacoli che si frappongono alla liberazione, ne gli intralci che ti impediscono di aiutare gli altri”.

Sua Santità insiste sull’importanza dell’intuizione che è propria della mente stabilizzata:
“Senza intuizione non puoi affrontare alcun problema alla radice, ne eliminare i semi che potrebbero ripeterlo in futuro.”


Il credere nell’esistenza intrinseca è la causa di tutti i punti di vista erronei.
Le emozioni afflittive non insorgono senza questo errore. Nāgārjuna



L’intuizione è … sblocco ! (Dino Marabini)

 


>>> Torna alla pagina precedente <<<

 
 
e-mail: Info@nonso.it - webmaster: Astor Informatica