Meditazione

 

 

ASSECONDA OSSERVA E CONTA


Questa meditazione si divide in due parti principali ed è molto efficace per aumentare e risvegliare la consapevolezza.

Inizia dalla prima parte e pratica l’osservazione delle pause per una settimana,
poi pratica la seconda parte ancora per una settimana.

Infine esegui le due parti insieme come unico esercizio per un'altra settimana.

Quando sarai abbastanza attenta
e consapevole impiegherai venti minuti, mezz’ora.

 

PRIMA PARTE

Scuoti il corpo, molla ogni tensione, poi prendi il tempo necessario per trovare una posizione comoda.
Lascia che il corpo si rilassi, non pensare di “dover” rilassare il corpo,
l’idea stessa di dover creare una condizione genera tensione,
non accontentarti di stare comodo, rilassati.
E’ importante non avere mai fretta, prendi il tempo necessario
e lascia fare al tuo corpo, lui sa come muoversi.
Tu aspetta semplicemente, osserva e asseconda,
la meditazione inizia da questo momento.
Osserva il corpo e asseconda ogni suo bisogno, non dirigere, facilità.

Potrebbe esserti utile fare dei piccoli cerchi con il corpo, sempre più piccoli
fino a trovare il tuo centro neutro, il punto di equilibrio del tuo corpo.
E’ un ottimo metodo, prova.

Chiudi gli occhi e ascolta il tuo respiro.
Non forzarlo e non modificarlo, osserva e basta.
Inizia a osservare l’inspirazione, senti l’aria che entra ed entra dentro con lei,
scendi fino in fondo seguendo il tuo respiro.
Quando sarai arrivato sul fondo sentirai che l’inspirazione è completata,
piena e sarà un attimo.
Un istante da cogliere e osservare.
L’inspirazione finisce e inizia l’espirazione ma prima c’è una pausa,
uno stop naturale, non forzarlo, osservalo.
La pausa ha un valore sconfinato, è un punto magico, una porta verso la coscienza.
Quando senti che inizia l’espirazione comincia a risalire, emergi fino all’uscita dell’aria…
Alla fine dell’espirazione ritroverai la pausa, lo stop naturale,
lo stesso intervallo ma nella parte opposta.
Non devi respirare in modo profondo o ritmico, non dirigere, asseconda e osserva.
Fallo per alcuni minuti, fino a quando sentirai ogni fase senza interferenze.

 

SECONDA PARTE

Ora comincia a contare, parti da uno e arriva fino a dieci ogni volta che inspiri, poi ricomincia da uno. Lascia stare l’espirazione e conta solo l’inspirazione seguendola, dall’inizio alla fine, da una pausa all’altra, da un estremo all’altro. Tu conta semplicemente ogni inspirazione e osserva.
Può capitare di distrarti, perdere il conto, contare l’espirazione o altro, non devi preoccuparti, osserva anche questo, ogni eventuale distrazione, è questo lo scopo dell’esercizio: osservare. Ogni volta che ti accorgi di qualcosa che non va con dolcezza e senza tensioni torna a contare l’inspirazione ripartendo da uno fino a dieci.

 

 


 


>>> Torna alla pagina precedente <<<



 
 
e-mail: Info@nonso.it - webmaster: Astor Informatica