Meditazione


Dall'insegnamento del maestro Osho

Alkimia Uno:
Trasformare il veleno in miele

La rabbia è una fortissima energia, molti dicono: quando sei in collera sorridi, la rabbia svanirà.
Non credo sia così. Quando sei arrabbiato sii semplicemente arrabbiato!
Devi lasciar uscire tutta la rabbia che è in te altrimenti si trasformerà in veleno.
Desideri picchiare qualcuno? Trasformalo in un cuscino e colpiscilo con tutta la forza che hai!
Fa qualsiasi cosa ti senti di fare. Puoi insultarlo, violentarlo, ucciderlo!
Uccidi il cuscino, prendi un coltello e uccidilo! Picchialo, mordilo, sbattilo!
Se sei in collera con una persona in modo particolare puoi scrivere il suo nome sul cuscino
oppure puoi incollarci sopra una sua foto.
Forse ti sentirai ridicolo, stupido, ma la rabbia rende ridicoli, non ci puoi fare niente.
Prenditi questa libertà: sentiti pure ridicolo e stupido!
Non esiste una sola persona al mondo che non si è mai sentita stupida e ridicola.
Lasciati esplodere e goditi questo fenomeno di energia.
E' realmente un fenomeno di energia.
Non fai del male a nessuno, non c'è nulla di riprovevole.
Lascia che per una ventina di minuti la tua rabbia esploda!
Stancati, consuma ogni briciolo di energia... non risparmiarti!
Poi lasciati cadere come un sacco vuoto...
sdraiati e osserva il tuo respiro ad occhi chiusi.
Sarà corto e rapido... lascialo andare è cosi che deve essere.
Prendi coscienza del movimento del tuo torace.
Osservalo e ascoltalo, è il prodotto della tua rabbia.
L'energia che si tramuta in veleno viene espulsa dal tuo sistema.
Ora trasformala in miele... Aiutati con una musica se vuoi, lascia che il respiro dal torace
lentamente scenda fino all’ombelico, accompagnalo col pensiero.
La tua consapevolezza comincerà a salire.
Aiutati pure con le mani, mettile all’altezza dell’ombelico e osserva il movimento.
Fai una pausa di 3-4 secondi dopo l’inspirazione, resta pieno.
Poi lascia uscire lentamente il respiro fino a svuotarti, l’espirazione sarà più profonda.
Ripeti questa fase almeno dieci volte, poi lascia andare il respiro com’è.
Quando vuoi, fai una pausa sempre di 3-4 secondi dopo l’espirazione.
Fai una pausa nel vuoto, ascolta il corpo che si svuota e si abbandona a terra.
In questo modo svuoterai anche la mente.
Ripetilo per almeno dieci volte poi lascia che il respiro torni a fluire e osservalo.
Com’è diventato? Come sono le pause?
Resta un po’ in silente ascolto, godi di questa trasformazione.
Dov’è finita la tua rabbia?

 


>>> Torna alla pagina precedente <<<

 
 
e-mail: Info@nonso.it - webmaster: Astor Informatica