Rubriche



Poesia Sufi

“Che fare musulmani? Non riconosco più me stesso.
Non sono cristiano, né ebreo, non mazdeo né musulmano.
Non sono dell’Oriente né dell’Occidente, né della terra né del mare,
non provengo dalla natura, né dai cieli nella loro evoluzione.
Non appartengo alla terra, o all’acqua, o all’aria, o al fuoco;
non sono dell’impìreo né della polvere,
non dell’esistenza né della non-esistenza.

Non sono indiano o cinese, bulgaro o che altro,
non appartengo al regno dell’Irâq né al paese del Khorâsân.
Non sono di questo mondo, né dell’altro,
non del paradiso né dell’inferno, e non vengo da Adamo,
da Eva, dall’Eden o dal Rizwan.

Il mio posto è d’essere senza posto, la mia traccia è d’essere
senza traccia, non ho corpo né anima
perché appartengo all’Anima del Benamato.
Ho rinunciato alla dualità,
ho visto che i due mondi sono uno solo e Uno solo cerco,
Uno solo so, Uno solo vedo,
Uno solo chiamo.”

Rûmî (1207 – 1273)

 

 


>>> Torna alla pagina precedente <<<

 
 
e-mail: Info@nonso.it - webmaster: Astor Informatica