Rubriche


I Varchi del Sole

Settembre 24-28: Equinozio d’autunno: lasciare andare.

Dalla Rosa dei Varchi Equinozio d'autunno: lasciare andare (24-28 settembre)
Lasciare andare è un'arte del sé, meditazione, fiducia, essere in armonia con il ciclo naturale della Vita. Lasciar cadere le foglie secche e prive di vita che ti restano attaccate addosso, vecchie abitudini, situazioni che non ti servono più. Lasciar andare significa rafforzare le radici alla Vita, comprendere il senso dell'esistenza stessa e scoprirsi parte di qualcosa infinitamente grande. Guarda i tuoi desideri, osservali, comprendi la loro natura e lasciali cadere come foglie secche. Questa è la Meditazione.

29 ottobre - 2 novembre: Samahin: il passaggio del Mondo di Sotto.

Dalla Rosa dei Varchi Samahin: il passaggio del Mondo di Sotto (29 ottobre - 2 novembre)
Samahin è l'opposto del Varco di Pasqua, le soglie dei mondi diventano più sottili e rendono più facile il passaggio, inizia il lavoro invisibile dei semi sotto la terra. E' possibile una profonda ricongiunzione con la tua interiorità, avvicinerai i due emisferi, lo Yin e lo Yang e avrà inizio un intenso e profondo lavoro di liberazione dell'inconscio. L'inconscio è il tuo Mondo di Sotto da cui presto germoglierà nuova vita. Le radici crescono solo al buio, si muovono e cercano acqua per crescere e nutrire l’albero sopra la terra. La tua interiorità deve muoversi nel buio e cercare il suo nutrimento. Il mondo interiore è la parte oscura dell’essere, la parte sconosciuta e profonda, per questo molti ne hanno paura. In quella oscurità sono state relegate tutte le nostre paure inconsce: maghi, streghe, inferni e diavoli… pensieri e culture diverse che da sempre hanno limitato la libertà spirituale, relegando gli uomini al mondo accidentale di superficie.

Samahin Significato e tradizione

Samahin il passaggio del mondo di sotto
Antiche leggende narrano che la soglia tra il regno dei vivi e quello dei morti diventi sottile tra gli ultimi giorni di ottobre e i primi di novembre. Questi due mondi da sempre vengono rappresentati nella spiritualità, nelle tradizioni popolari e nell'arte. Secondo tradizioni esoteriche il mondo di sotto e quello di sopra sono separati dal nostro mondo: il mondo di mezzo, quello in cui viviamo. Nei giorni del Samahin è possibile accedere al mondo di sotto, luogo rappresentato in ogni tempo da tutte le culture del mondo, da noi viene simboleggiato come l'inferno, dove sono state relegate tutte le nostre paure inconsce. Nella nostra cultura questo Mondo viene dipinto come luogo oscuro di dolore, paura e pentimento. In realtà il Mondo di Sotto è il tuo inconscio che diventa particolarmente accessibile nei giorni del Samahin. Il Mondo di Sotto rappresenta tutto ciò che è oscuro, sconosciuto come la morte e a tutto ciò che sfugge all'ordine precostituito: l'inconscio, la follia, la donna, il sesso e la sua energia, le forze della natura e gli animali. L'idea di male e di perversione è stata creata per punirti ed allontanarti dall'antica e radicata tradizione pagana che legava ogni uomo alla natura con un rapporto profondo e diretto. Questo è stato il motivo della trasformazione dei miti pagani (spesso rappresentati con figure per metà umane e metà animali proprio in virtù del profondo legame con la natura) in creature demoniache e non furono risparmiate neanche le persone “diverse” perchè nate con malformazioni, down, dementi, psicopatici. Il demonio diventa così padre dei culti pagani, ispiratore perverso di maghi, astrologi, ricercatori, sciamani e sciamane d'europa che vennero chiamate streghe. Il Samahin è il capodanno Celtico, il momento in cui il ciclo di Madre Natura si dirige verso il Mondo di Sotto. Per te significa la possibilità di essere più fluido ed entarare nel profondo mistero del tuo inconscio dando inizio ad un denso e profondo lavoro di liberazione e armonizzazione.


>>> Torna alla pagina precedente <<<


 
 
e-mail: Info@nonso.it - webmaster: Astor Informatica